Salta al contenuto principale

Come e con cosa pulire il lavello della cucina? Ecco 5 regole e metodi comprovati

Esistono molti tipi di lavelli sul mercato: in acciaio inox, tectonite, granito e ceramica. Sono di alta qualità, eleganti, senza tempo e sottolineano l'aspetto generale della vostra cucina. Affinché sia veramente cosí, tuttavia, è importante sapere come pulirlo. Ecco 5 regole e metodi comprovati.
 

Esistono molti tipi di lavelli sul mercato: in acciaio inox, tectonite, granito e ceramica. Sono di alta qualità, eleganti, senza tempo e sottolineano l'aspetto generale della vostra cucina. Affinché sia veramente cosí, tuttavia, è importante sapere come pulirlo. Ecco 5 regole e metodi comprovati.

 

Una cura regolare del lavello è la base

Jak a čím vyčistit kuchyňský dřez-01.jpg

Questa è la regola più importante. È al di sopra di tutte le altre, perché senza una cura regolare del lavello, anche il massimo sforzo fallirà. La maggior parte dei produttori consiglia di pulire il lavello ogni giorno con un panno morbido imbevuto di acqua e detersivo per i piatti, e poi asciugarli. Questo rimuoverà macchie antiestetiche dalla superficie.

Dopo circa 30 utilizzi (cioè dopo circa due settimane), pulite il lavello più a fondo. Si possono utilizzare prodotti speciali per la pulizia del lavello. Sono realizzati appositamente per essi, e sono quindi molto delicati. Con essi, potrete essere certi che la superficie dei lavelli rimarrà sempre come nuova.

 

Buon senso nella lotta allo sporco

franke (9).jpg

Quanto debba essere intensa la pulizia non è specificato da nessuna parte, ma è sempre consigliabile evitare candeggina o acidi, nonché spazzole metalliche, detergenti abrasivi e simili. Non importa di quale materiale sia il vostro lavello: nessuno è indistruttibile e resistente al 100% ai danni meccanici.

A cosa fare attenzione:

  • Non lasciate a lungo nel lavello frutta, succhi acidi, rimanenze di caffé e sacchetti del té, che possono causare macchie permanenti e daneggiare la superficie del materiale.
     
  • I lavelli più vecchi o di qualità inferiore sono estremamente suscettibili ai danni durante l'uso quotidiano. Pertanto, è meglio procurarsi una pedana di gomma. Il fondo del lavello non verá cosí a contatto così spesso con posate e utensili.

 

Come pulire un lavello in acciao inox? State alla larga dalle pagliette di ferro

522968dn1.jpeg

I lavelli in acciaio inox sono molto popolari.

Hanno un aspetto universale e sono di facile manutenzione. Di tutti i materiali con cui sono realizzati i lavelli, l'acciaio inossidabile è il più resistente ai detergenti aggressivi. Sfortunatamente, questo non significa che sia indistruttibile. Allora a cosa fare attenzione? Ai lavelli in acciaio inossidabile non piacciono gli oggetti arrugginiti, come spazzole metalliche, pagliette di ferro, viti o strumenti. Evitateli, per scongiurare il rischio di macchie di ruggine o graffi sul fondo del lavello. Puliteli in modo sicuro con un detergente per lavelli in acciaio inox.

 

Consigli comprovati su come pulire un lavello in granito

kompozit.jpg

I lavelli in granito sono caratterizzati da un design unico. Tuttavia, non hanno una struttura perfettamente liscia e sono quindi più suscettibili allo sporco.

Ricordatevi bene, quindi:

  • Pulite i lavelli in granito con un panno morbido o una spugna e detergenti delicati che non contengano abrasivi. É possibile sostituire i prodotti chimici con acqua mescolata con bicarbonato di sodio o acido citrico.
  • Asciugate il lavello dopo ogni uso.
  • Non utilizzate mai il gocciolatoio come tagliere. Questo é un errore molto comune.
  • Se non riuscite a rimuovere le macchie dalla superficie del lavello, potrebbe essere dovuto ad acqua dura, dall’alto contenuto calcareo. Per evitare ciò, dopo aver pulito accuratamente il lavello, applicate una piccola quantità di olio alimentare sulla superficie. L'acqua defluirà meglio nello scarico e non lascerà macchie sulla superficie del lavello.
  • Non utilizzate mai la candeggina: potrebbe danneggiare in modo permanente le guarnizioni o lo scarico.
  • Prestate attenzione anche ai cibi che possono macchiare il lavandino, come mirtilli, barbabietole, tè o caffè. Non lasciateli quindi mai troppo a lungo sul fondo del lavello!

 

Sapete come pulire lo scarico del lavello? Eliminate i cattivi odori una volta per tutte

Avete pulito a fondo il lavello, ma l'impressione generale non è comunque perfetta? Se avete lo scarico intasato o sentite odori sgradevoli, provate il bicarbonato di sodio in combinazione con l'aceto. Vuotate il contenuto di due bustine di bicarbonato di sodio nello scarico e versatevi sopra mezzo litro di aceto. Potete anche versare acqua calda sulla miscela. Il risultato non tarderà ad arrivare.

Altri consigli comprovati:

  • Gli odori sgradevoli si possono rimuovere anche versando acqua calda nello scarico con solo succo di limone o bicarbonato di sodio. Entrambi gli ingredienti hanno proprietà antibatteriche.
     
  • Tuttavia, non guasterá risciacquare lo scarico ogni giorno con acqua calda, che laverà via le rimanenze di cibo.

Scegliete il vostro lavello dalla nostra ampia offerta. Se non siete sicuri nella scelta, lasciatevi consigliare dai nostri esperti. Scriveteci un‘e-mail a info@sanitino.it, o chiamate lo 0245076780.

Siete alla ricerca di ispirazione? Iscrivetevi alla nostra newsletter o seguiteci su Facebook.

Prodotti correlati

372,43 € IVA inc.
Disponibili 1 pz
Avvio spedizione Venerdì 30. 9.
165,49 € IVA inc.
Disponibili 1 pz
Avvio spedizione Venerdì 30. 9.
205,42 € IVA inc.
Disponibili 10 pz
Avvio spedizione Venerdì 30. 9.
382,18 € IVA inc.
Disponibili 1 pz
Avvio spedizione Venerdì 30. 9.
67,49 € IVA inc.
Disponibile presso il fornitore
45,00 € IVA inc.
Disponibili 3 pz
Avvio spedizione Venerdì 30. 9.
Torna su