Salta al contenuto principale

Quando in casa si guasta un televisore o l'anta di un armadio scricchiola, è possibile rimandare la riparazione per qualche tempo. Quando invece è necessario riparare un rubinetto, occorre intervenire immediatamente. Un'opzione è quella di chiamare un idraulico, il quale accoglierà con piacere la vostra richiesta di aiuto, perché sa che non lavorerà troppo su un intervento del genere, non resterà con voi per più di un'ora e vi farà pagare poche decine di Euro per un sforzo minimo. La seconda opzione, che vi consigliamo, è quella di riparare il rubinetto da soli. Non è difficile, se sapete piantare un chiodo o cambiare una lampadina, ne sarete capaci anche voi. Oggi vi consiglieremo su come riparare un rubinetto monocomando.

La causa del malfunzionamento del rubinetto è probabilmente una valvola usurata

kohoutkova.jpg

Innanzitutto, vediamo cosa ha causato l'interruzione del funzionamento nel vostro rubinetto. Se si tratta di un rubinetto a manopole, la causa potrebbe essere una valvola danneggiata o usurata. Ecco come risolvere il problema: rimuovete la manopola di comando e svitate la valvola con delle pinze. Sul retro della valvola si trova una guarnizione, che occorre sostituire. La guarnizione può essere acquistata da un negozio online, ma se non potete aspettare, il negozio di articoli per la casa o il negozio di hobbistica più vicino venderà sicuramente la guarnizione necessaria per pochi Euro. Le guarnizioni sono facili da sostituire. Se il rubinetto continua a gocciolare, è necessario sostituire l'intera valvola. Anche la valvola di ricambio di solito non è difficile da trovare.

Come aggiustare un miscelatore a leva

In casa utilizziamo più spesso rubinetti monocomando. In questo caso, la causa del guasto può essere il corpo stesso del rubinetto danneggiato, che di solito è evidente a prima vista. Si può notare che il braccio o un'altra parte del rubinetto è incrinata, per cui l'acqua spruzza in un punto diverso da quello desiderato. In questo caso, consigliamo di acquistare un miscelatore nuovo. In teoria, è possibile saldare le parti problematiche del rubinetto con dello stagno; alcuni si limitano a usare del nastro adesivo, ma questi metodi sono rischiosi o risolvono il problema solo temporaneamente. Dopotutto, un rubinetto nuovo non costa poi così tanto.

Tuttavia, può succedere che il rubinetto non funzioni anche se nessun problema è evidente sulla sua superficie. Per quanto si insista con la leva, l'acqua non scorre. Oppure il rubinetto perde e non si riesce a fermare l'acqua. In questo caso, la colpa è solitamente della cartuccia.

Quando si guasta la cartuccia

Ricordiamo che quando si parla di un cartuccia danneggiata, di solito ci si riferisce a cartucce di plastica. Quando si acquistano rubinetti moderni, da produttori affidabili, questi sono solitamente dotati di cartucce in ceramica, molto piú resistenti. Le cartucce in plastica sono in declino, ma si trovano ancora nei bagni.

La cartuccia è considerata il cuore del rubinetto. Il suo compito è quello di aprire e chiudere l'acqua e, allo stesso tempo, di regolare la temperatura dell'acqua miscelando acqua fredda e calda. Se vivete in un luogo con acqua dura, la cartuccia puó intasarsi di calcare con il passare del tempo. Particelle di calcare aggressivo si inseriscono tra le piastre della cartuccia e con il tempo questa si guasta. Se si intende sostituire la cartuccia, è ovviamente essenziale averne una di ricambio a portata di mano. Alcuni clienti hanno difficoltà a procurarsene una nuova, in quanto i produttori cambiano continuamente i modelli di cartuccia. È quindi possibile recarsi in diversi negozi, ma nessuno dispone della cartuccia che si cerca. Per evitare questa situazione, è necessario acquistarne una di scorta in contemporanea con l'acquisto del rubinetto.

Come sostituire la cartuccia del rubinetto

1) Per cominciare, chiudete l'ingresso dell'acqua al rubinetto, di solito tramite un rubinetto di arresto situato sotto il lavello o dietro il rubinetto.

2) Prendete un coltello affilato e rimuovete con cautela il tappo di plastica sotto la leva del rubinetto, che di solito è rosso e blu e mostra le indicazioni dell'acqua calda e fredda.

3) Sotto il tappo è presente un foro di montaggio. Svitate la vite all'interno del foro con una chiave a brugola. Potrete quindi rimuovere la leva del rubinetto. Svitate anche l'anello di copertura decorativo se è presente nel rubinetto a leva.

4) Sotto il collare di plastica cromata si trova la cartuccia, inserita nel corpo in metallo del rubinetto. Occorre estrarla, il che a volte è un problema se già fortemente intasata di calcare. Come procedere? Assicuratevi di non usare pinze a pappagallo, perché con esse potreste solo danneggiare il rubinetto. È meglio maneggiarla con cura con una chiave piatta o a bussola.

5) Una volta estratta la cartuccia vecchia, montate la guarnizione su quella nuova, orientando le scanalature della cartuccia nei fori corrispondenti del corpo del miscelatore e fatevela scorrere.

6) Riavvitate il cappuccio e montate l'anello decorativo. Prendete nuovamente la chiave a brugola e fissate la leva di comando. Infine, riposizionate il tappo con l'indicatore dell'acqua calda e fredda.

7) Riavviate l'alimentazione idrica e verificate che l'acqua scorra come dovrebbe. La riparazione del rubinetto a leva è quindi terminata.

Prodotti correlati

64,87 € IVA inc.
Disponibili 3 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
75,25 € IVA inc.
Disponibili 45 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
134,83 € IVA inc.
Disponibili 2 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
3D model
113,13 € IVA inc.
Disponibili 81 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
113,02 € IVA inc.
Disponibili 60 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
3D model
115,18 € IVA inc.
Disponibili 49 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
98,15 € IVA inc.
Disponibili 72 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
Torna su