Salta al contenuto principale

Se avete un giardino, il programma per maggio è chiaro. È un mese chiave in termini di lavoro sulla terra, poiché il giardino è in fiore. Si seminerà, taglierà, pulirà, ma si comincerà anche già a raccogliere. In breve, è necessario approfittare di ogni momento. Diamo un'occhiata all'elenco delle cose da fare in giardino a maggio.
 

Piantare arbusti

shutterstock_1739274092.jpg

In maggio, le condizioni sono ottimali per piantare arbusti. È già caldo e umido al tempo stesso: a volte piove più a maggio che in tutta l'estate messa insieme. In queste condizioni, le piante appena piantate si acclimatano bene. Acquistate piantine di ribes, uva spina, more, mirtilli o lamponi. Si consiglia di immergere la zolla di terra in un secchio d'acqua per qualche ora prima di piantare, soprattutto se sono passati alcuni giorni senza pioggia. Prendetevi inoltre cura degli arbusti in modo ragionevole. I nuovi germogli di mora dovrebbero essere ridotti a tre gemme e sia il ribes che l'uva spina trarrebbero beneficio dalla pacciamatura.

È anche il momento di piantare le piante annuali. Per quelle più sensibili, si consiglia di aspettare la seconda metà del mese. Per prime andrebbero piantate le biennali come gli astri, i nontiscordardime o i garofani. Realizzate talee erbacee di corniolo, cisto o trifoglio.

Non dimenticate la potatura di mantenimento, che dovrebbe essere effettuata ogni due o tre anni. Ciò significa che è necessario rimuovere i rami più vecchi. Con le forbici, tagliatele nel punto in cui cresce il vecchio germoglio. Tagliate i giovani germogli non ramificati di circa un terzo per favorirne la ramificazione.

La semina degli ortaggi

shutterstock_1347685970.jpg

In aprile avete piantato patate, erba cipollina, aneto, ravanelli o cetrioli. Maggio è il mese delle insalate. Preparate quindi lattuga iceberg, rucola, dentice, insalata o cavoletti. Seminateli a circa 30 cm di distanza l'uno dall'altro. Anche in questo caso, si consiglia di aspettare fino a dopo il 15 maggio per garantire alla giovane pianta un calore sufficiente.

È anche il turno dei legumi. È possibile seminare fagioli, zucchine, zucche e mais, nonché peperoni, melanzane, meloni e pomodori.

Rimozione di parassiti ed erbacce

Il giardino ha un aspetto molto bello già a maggio, il che naturalmente attira ospiti non invitati. Quindi, zappa alla mano, partite per combattete le erbacce. Può essere utile anche uno speciale tagliaerba.

Chi pacciama è vincitore a metà, perché la pacciamatura peggiora le condizioni per la crescita delle erbe infestanti.

Il vero nemico dei giardinieri è la lumaca. Oltre che alle insalate, si accaniscono anche sulle piante ornamentali. Come combattere le lumache? Le misure di difesa includono recinzioni, nastri di rame e bottiglie in PET. Altre barriere possono essere create spargendo cenere, gusci d'uovo frantumati, sabbia o ghiaia intorno alle aiuole. Le lumache e le limacce non amano strisciare su questi materiali.

Ma spesso non c'è altra scelta che uccidere le lumache più difficili. Le lumache sono più attive al mattino e alla sera e anche quando piove molto. Raccogliete quindi e gettatele in un secchio d'acqua. Si consiglia in particolare l'acqua calda, in cui la lumaca si scioglie. Il secchio può quindi essere versato direttamente sul compost. I nemici naturali delle lumache sono bisce, rospi, uccelli e ricci. Se vedete rappresentanti di queste specie nel vostro giardino, non scacciateli. Al contrario, trattateli bene, perché faranno gran parte del lavoraccio per voi.

Cura del prato

shutterstock_1147897142.jpg

Il prato lo avete già preparato per la nuova stagione nei mesi precedenti, piantando, riparandone le aree danneggiate e tramite il verticutting. A maggio, l'erba dovrebbe crescere molto vigorosa. I tessuti delle foglie e degli steli hanno assorbito il fertilizzante applicato e la crescita è ulteriormente accelerata dall'umidità abbondante del terreno. Il giardiniere ha quindi un tosaerba pronto all’occorrenza. L'erba non deve crescere eccessivamente; quando è cresciuta di un terzo o della metà dell'altezza richiesta, va tagliata. L'ideale sarebbe effettuare due tagli a settimana, ma se riuscite a farlo almeno una volta, sarà sufficiente.

Il consiglio di SANITINO: Scoprite come mantenere il vostro prato bello, folto e sano nel nostro articolo Il prato perfetto? Il verticutting può aiutarvi ad ottenerlo.

Potatura di latifoglie e conifere a maggio

La potatura di alberi e arbusti presenta diversi vantaggi. Il primo è l'effetto estetico: una potatura regolare aiuta a mantenere la forma dell'albero e stimola la nuova crescita. Il secondo vantaggio è l'aspetto sanitario. La rimozione di rami morti, malati o danneggiati aiuta a proteggere l'albero da parassiti e malattie e a migliorare la circolazione dell'aria e della luce solare all'interno della chioma. Nel caso degli alberi da frutto, la qualità della potatura può determinare le dimensioni del raccolto. Tuttavia, a maggio è possibile potare anche le conifere.

Utilizzate cesoie di buona qualità o troncarami e tagliate i germogli in eccesso o morti. Maggio è il momento ideale per potare meli, peri, susini e peschi. Gli alberi decidui, in particolare, devono essere potati ogni anno, altrimenti saranno più vulnerabili ai parassiti e produrranno meno.

Prodotti correlati

32,78 € IVA inc.
Disponibili 4 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
Novitá
12,52 € IVA inc.
Disponibili 1 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
13,99 € IVA inc.
Disponibili 2 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
32,98 € IVA inc.
Disponibili > 100 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
Novitá
40,85 € IVA inc.
Avvio spedizione solitamente entro 30 giorni lavorativi
Novitá
8,88 € IVA inc.
Disponibili 19 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
71,81 € IVA inc.
Disponibili > 100 pz
Avvio spedizione il giorno successivo
Torna su